7/6/2021

Ecobonus

Ecobonus

Fino al 31 dicembre 2021 si può utilizzare l’ecobonus per la riqualificazione energetica degli immobili esistenti. 

Lo stesso è pari al 65% per:

  • la riqualificazione globale dell’edificio;
  • l’acquisto di caldaie a condensazione
  • l’acquisto e posa in opera di generatori d’aria calda a condensazione;
  • la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con pompe di calore ad alta efficienza 
  • la sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore per acqua calda sanitaria;
  • interventi di coibentazione dell’involucro opaco (quindi non i serramenti) ;
  • collettori solari per produzione di acqua calda;
  • gli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti ibridi (condensazione e pompa di calore)
  • sistemi di building automation;
  • l’acquisto e la posa in opera di micro-cogeneratori in sostituzione di impianti esistenti (fino a un valore massimo della detrazione di 100.000 euro). Per beneficiare della detrazione è necessario che gli interventi effettuati portino a un risparmio di energia primaria pari almeno al 20%.

Lo sconto scende al 50% nel caso di:

  • acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi;
  • acquisto e posa in opera di schermature solari;
  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione almeno in classe A (prevista dal regolamento UE n. 811/2013) o con impianti dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili.

Per gli interventi di tipo condominiale, la detrazione è pari al:

  • 70% della spesa, se gli interventi interessano l’involucro dell’edificio con un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dello stesso edificio;
  • 75% della spesa, quando gli interventi sono diretti a migliorare la prestazione energetica invernale ed estiva e purché conseguano almeno la qualità media indicata nel decreto del Ministro dello Sviluppo economico del 26 giugno 2015 (Linee guida nazionali per la certificazione energetica). 

Ci sono due cose importanti da ricordare :

  • per gli interventi realizzati dopo il 6 ottobre 2020, è necessario rispettare i tetti massimi di spesa e i massimali di costo per ogni categoria di intervento fissati dal decreto del Ministero dello Sviluppo Economico 6 agosto 2020 “Requisiti tecnici”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 246 del 5 ottobre 2020;
  • Per usufruire dell’agevolazione è obbligatorio inviare all’ENEA i dati relativi agli interventi realizzati.

La comunicazione deve essere effettuata entro il termine di 90 giorni dalla data di ultimazione dei lavori o del collaudo, attraverso il portale Ecobonus 2021, in difetto della quale non sarà possibile usufruire della detrazione fiscale.


work with us

Let's work together

Thank you! Your submission has been received!
Oops! Something went wrong while submitting the form