LA MANUTENZIONE DI IMPIANTI DI RISCALDAMENTO A LEGNA E CANNE FUMARIE.

Quanto è importante mantenere pulita l’impianto di riscaldamento a legna e la sua canna fumaria?

Incrostazioni e fuliggine si accumulano nelle stufe e nella canna fumaria e questo è pericoloso per vari motivi: l’accumulo di fuliggine provoca degli strozzamenti che fanno diminuire il tiraggio e causano reflusso dei fumi in casa, riduce l’efficienza dell’impianto e in più la fuliggine è un combustibile e spesso è causa di incendi. Eseguire regolarmente la pulizia di canna fumaria e apparecchi di riscaldamento a legna evita tutto ciò e migliora anche le emissioni nell’aria.

Fare la pulizia da soli implica molti rischi :  è importante rivolgersi a personale esperto e qualificato per non compromettere  il funzionamento dell’impianto.  La periodicità dipende dalla quantità di legna bruciata e gli operatori del settore sanno consigliarvi interventi più o meno ravvicinati.

Per la manutenzione della canna fumaria il punto di riferimento è lo SPAZZACAMINO, un operatore preparato che ha frequentato corsi di formazione ed opera con attrezzature particolari e spazzole professionali e specifiche per ogni tipo di impianto.

La regola d’arte prescrive un intervento prima dell’inizio della stagione fredda ( la norma UNI 10683:2012 prescrive un intervento  ogni 4 tonnellate di legna bruciata) ma può essere necessario intervenire di più a seconda del tipo di combustibile e delle condizioni dell’impianto.

Al termine del suo intervento lo SPAZZACAMINO  è tenuto a rilasciare un rapporto di pulizia dove sono segnalate eventuali anomalie riscontrate all’impianto ed eventuali danni cagionati in occasione del lavoro.

Per permettere agli spazzacamini di operare in sicurezza la UNI 10847:2017 stabilisce che:

  • Il committente deve mettere a disposizione dello spazzacamino tutta la documentazione: dichiarazione di conformità dell’impianto , libretto di impianto, rapportini di manutenzione precedenti;
  • La casa deve essere dotata di accessi di protezione, linee vita sul tetto che permettano di lavorare in sicurezza senza rischiare cadute dall’alto;
  • In tutte le fasi lo sporco deve essere confinato sui teli protettivi e raccolto con un aspiratore.

Esiste dal 1992 un’associazione di professione, ANFUS : ASSOCIAZIONE NAZIONALE FUMISTI SPAZZACAMINI, diventata negli anni un punto di riferimento tecnico  per i professionisti del settore.

Nel 1993 è nata anche la scuola Fuspa, che forma e aggiorna professionisti del riscaldamento a legna.

Lascia un commento

*

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this